reggio
cronaca

Crostolo: pesci recuperati vicino al Parco delle caprette

I tecnici del Comitato per i servizi della pesca hanno prelevato ben 150 chili di specie autoctone del torrente Crostolo e le hanno trasferite in zone sicure.


31 agosto 2011


Un intervento nel Torrente Crostolo, per recuperare i pesci presenti nel corso d’acqua, è stato compiuto nei giorni scorsi dai tecnici del Comitato interassociativo per i Servizi della pesca, che ha sede in città in viale Regina Elena.

L’intervento è stato eseguito nella vasca della briglia situato ai margini del Parco delle caprette.

Ben 150 chilogrammi di cavedani, triotti, cobiti e carpe, tutte specie autoctone del torrente, sono state prelevate dagli esperti del Comitato interassociativo e trasferiti in zone sicure.

Infatti è proprio l'Aipo, l’Agenzia interregionale per il fiume Po, a dover provvedere alla manutenzione di questa briglia o cascata del Crostolo, con il rifacimento e la eventuale ricomposizione della struttura in cemento erosa dal tempo e dalla forza dell'acqua.

Gruppo SAE (SAPERE AUDE EDITORI) S.p.A, Viale Vittorio Alfieri n.9 - 57124 Livorno - P.I. 0195463049


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.