Cavallaro è sindaco con il 52,71%

Il centrosinistra si conferma forza di governo locale e guadagna qualcosa in percentuale

27 maggio 2014
2 MINUTI DI LETTURA





RUBIERA. Dalle urne arriva la conferma per la coalizione di centrosinistra. Così Emanuele Cavallaro è eletto sindaco e prende il testimone di Lorena Baccarani con il 52,71% dei consensi. La precedente coalizione aveva ottenuto il 52,14% e quindi la riconferma è arrivata con oltre un mezzo punto in più di percentuale. «L’esito delle urne – afferma a caldo il nuovo primo cittadino dei rubieresi – è stato una piacevole. Dalle analisi, infatti, pensavamo che i nostri avversari conquistassero più consensi».

Che cosa temevate di più?

«I Grillini lo scorso anno avevano raccolto oltre il 28% e in alcuni seggi come quello di Fontana le differenze erano minime fra noi e il centrosinistra. Ma alla resa dei conti la lista civica ed i grillini non sono riusciti a sfondare e per questo risultato ringrazio di cuore tutti gli elettori».

Quali sono le prime cose che farà come sindaco?

«In primo luogo l’impegno di essere il sindaco di tutti i rubieresi, poi ho intenzione tutti i lunedì mattina di ricevere i cittadini anche senza appuntamento. Nell’immediato vogliamo organizzare una grande festa a cui sarà invitata tutta la cittadinanza».

E dopo la festa?

«Espletate le formalità burocratiche per l’insediamento della nuova giunta partiremo subito a lavorare con la realizzazione dei punti del nostro programma. Ma, ripeto, voglio e sarò il sindaco di tutti».

Analizzando i primi elementi che scaturisno da questa tornata elettorale, rispetto alle passate comunali si può notare un aumento notevole dei voti del Movimento 5 Stelle che dal 8,44% passa al 19.04% ma, rispetto alle elezioni politiche dello scorso anno i grillini perdono quasi dieci punti. Da sottolineare anche il cedimento registrato dalla Lega nord: la formazione politica dimezza in pratica la propria consistenza passando dal 12,02% al 6,03% e così non riesce ad avere il quorum sufficiente per ottenere un rappresentante in consiglio comunale.

Paolo Ruini