reggio
cronaca

Assistite 60 persone dal nuovo sportello per i consumatori

Correggio: aperto a settembre, lavora a pieno regime per problemi con telefonia, tv, energia elettrica e contratti


02 gennaio 2016 di Serena Arbizzi


CORREGGIO. Tempo di bilanci anche per lo “Sportello del consumatore”, il servizio inaugurato lo scorso settembre grazie al quale l’amministrazione, con Federconsumatori, sostiene i cittadini tutelandoli da operazioni commerciali non corrette. Aperto tutti i mercoledì mattina, lo sportello svolge attività di informazione su servizi, normative, modalità di consumo, procedure di risoluzione dei contenziosi; raccoglie suggerimenti e proposte per la trasmissione agli organi di competenza; fornisce consulenza e tutela su problemi di immediata risoluzione (disdette, truffe, raggiri, servizi finanziari, pubblicità ingannevole, diritto alla privacy, clausole vessatorie, prodotti difettosi, eccetera) e la prevenzione per favorire comportamenti dei cittadini tali da ridurre il rischio di essere vittime di episodi di microcriminalità (truffe, raggiri, scippi, borseggi, furti, eccetera). L’attività di consulenza e assistenza legale è stata fornita ai cittadini da un avvocato di Federconsumatori, e in questi primi mesi di apertura del servizio ha riguardato soprattutto i settori telefonia, energia elettrica, abbonamento tv, contratti con aziende, truffe e raggiri, assicurazioni, compravendite, prodotti difettosi, responsabilità medica. In soli tre mesi le richieste di assistenza e consulenza sono state 61, di cui 47 da parte di donne. L’età media dell’utenza è stata di 57 anni, ma non sono mancati segnalazioni da parte di trentenni. Per quanto riguarda il settore della telefonia – in assoluto quello più segnalato dai cittadini – le problematiche hanno riguardato l’accanimento commerciale dei gestori telefonici nel contattare gli utenti, l’accettazione di proposte commerciali poi non rispettate dalle società di telefonia, la mancata portabilità del numero da un gestore all’altro, i distacchi illegittimi e immotivati dell’utenza, l’attivazione di servizi e contratti non richiesti. Lo sportello è risultato di interesse anche per i cittadini investiti da dubbi o problemi relativi a contratti di energia elettrica, in particolare sull’opportunità di cambiare la società fornitrice del servizio e sulla possibilità di dilazionare fatture troppo elevate che la famiglia non è nelle condizioni di onorare in un’unica soluzione. Alcuni cittadini hanno chiesto informazioni sull’abbonamento tv; altri hanno chiesto il supporto del consulente legale per capire meglio le condizioni contrattuali di alcune polizze assicurative. Lo sportello, inoltre, ha operato come supporto di consulenza legale per tutti i cittadini che hanno chiesto informazioni rispetto a truffe, responsabilità medica, garanzie previste dalla legge in caso di acquisto di beni difettosi e accesso alla procedura di sovraindebitamento per risolvere i casi di insolvenza particolarmente gravi e non determinati da una colpa del debitore. In particolare, come raccontato dal nostro giornale, uno degli episodi che ha suscitato maggiore scalpore è l’addebito di bollette telefoniche a persone decedute, nonostante l’utenza fosse stata disdetta dai parenti.

Gruppo SAE (SAPERE AUDE EDITORI) S.p.A, Viale Vittorio Alfieri n.9 - 57124 Livorno - P.I. 0195463049


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.