reggio
cronaca

Terremoto del 2012, Gaetano e Martina sposi dopo il rientro a casa

Reggiolo: avevano dovuto rinviare il matrimonio a causa del terremoto del 2012 e n ei giorni scorsi sono tornati alla nuova Torre Paisiello


04 settembre 2016


REGGIOLO. Promessa mantenuta. Dopo il rientro nel proprio appartamento di “Torre Paisiello”, a quattro anni e tre mesi dal terremoto del 2012, Gaetano Di Prizio, 29 anni, e Martina Ferretti, 22, hanno coronato il loro sogno d'amore e sono convolati a giuste nozze nella chiesa di Campagnola.

A celebrare la loro unione, il parroco don Gino Bolognesi. Nel maggio del 2014, i due giovani erano abbracciati davanti alle gru che con le loro potenti pinze sbriciolavano il palazzo dove Gaetano era nato e cresciuto, e dove i due ragazzi, dopo il matrimonio, avrebbero dovuto andare ad abitare.

Tutto rinviato. Si sono armati di pazienza e hanno aspettato che il condominio, dopo la sua demolizione – essendo stato gravemente danneggiato dalle scosse sismiche – fosse completamente ricostruito.

Il 27 agosto scorso c'è stata l'inaugurazione ufficiale di “Torre Paisiello”, e Gaetano e Martina hanno fissato la data del matrimonio: sabato 3 settembre.

E come spesso accade, la notte che ha preceduto le nozze, i due promessi sposi l'hanno passata in bianco. Gaetano, da poco uscito dal parrucchiere, ieri mattina era in casa con il padre. Martina, invece, era in un altro appartamento, circondata dalle sue “damigelle”, che le stavano preparando acconciatura, trucco e vestito.

Entrambi emozionatissimi, con lo stomaco chiuso, ieri a pranzo hanno mangiato poco o nulla. Alle 16, a Campagnola, la chiesa era già piena di invitati, il coro schierato e pronto a cantare tra una lettura e l'altra e durante l'eucarestia.

Gaetano, elegantissimo, con il suo abito scuro da cerimonia, guardava se dal fondo della piazza stesse arrivando la sua sposa, che non si è fatta attendere più di tanto.

Scesa dall'auto, Martina, in abito bianco avorio luccicante, con strascico corto e stola sulle spalle, è stata accompagnata dal padre sulla soglia della chiesa. Poco più avanti, lo sposo è stato accompagnato all'altare dalla madre. L'arrivo dei due sposi ha emozionato tutti gli invitati.

Gaetano vedendo la sua amata, non ha saputo trattenere le lacrime. E Martina, quasi come a dare un po' di coraggio al suo sposo, gli ha detto scherzando "Sei già emozionato?"

E dopo la cerimonia nuziale e il fatidico “sì” c’è stato lo scambio degli anelli.

Gaetano e Martina, all'uscita dalla messa, sulle note della marcia nuziale sono stati avvolti da una nuvola di riso, tra gli applausi di tutti gli invitati. Poi le foto di rito con genitori, amici e parenti. (m.p.)

Gruppo SAE (SAPERE AUDE EDITORI) S.p.A, Viale Vittorio Alfieri n.9 - 57124 Livorno - P.I. 0195463049


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.