reggio
cronaca

«Servono roulotte per i terremotati di San Severino Marche»

Scandiano, appello degli organizzatori del Palio dell’Angelica per aiutare la cittadina da cui ogni anno viene il Grifone della Scala. Paola Bertolini: "L’80% delle abitazioni è inagibile, la gente dorme in macchina ed è disperata. Servono container e casette"


04 novembre 2016 di Mauro Grasselli


SCANDIANO. I paesi reggiani di mobilitano per aiutare i cittadini di San Severino Marche, Comune in provincia di Macerata devastato dalle scosse di terremoto dei giorni scorsi. Il legame con la cittadina marchigiana di 13mila abitanti è nato a Scandiano, dove da dieci anni viene organizzato il Palio dell’Angelica, festa medievale che per due giorni invade il centro storico con banchi medievali e spettacoli proposti da centinaia di artisti di strada e costumanti in abiti d’epoca.

Tra coloro che da anni partecipano al Palio – a fianco di gruppi provenienti da varie regioni d’Italia, tra cui la reggiana “Maestà della Battaglia” di Quattro Castella – c’è la Compagnia d’arme Grifone della Scala di San Severino Marche. «Quest’anno il Grifone ha partecipato al Palio per il settimo anno consecurivo – spiega Paola Bertolini, organizzatrice e colonna della manifestazione storica scandianese – così con questi ragazzi è nata un’amicizia che mi ha portato a visitare diverse volte le loro feste nella cittadina marchigiana. Li avevo sentiti anche dopo il terremoto dell’agosto scorso, ma erano relativamente tranquilli. Ora invece la situazione è drammatica».

Sì, perché i media nazionali concentrano l’attenzione sui luoghi-simbolo del terremoto nel centro Italia, ma ci sono tante località che, pur fuori dai riflettori nazionali, stanno attraversando momenti estremamente difficili, a maggior ragione se si considera che l’inverno si sta avvicinando. «Dopo le ultime scosse – afferma Paola Bertolini – a San Severino Marche l’80% delle abitazioni è inagibile, e anche chi ha la casa agibile preferisce dormire fuori, perché le scosse continuano ininterrotte a martoriare quelle zone. Ma non sanno dove andare.

Tanti dormono in macchina. Matteo Diamantini, presidente del Grifone della Scala, dorme in un sottoscala. Un altro del gruppo era relativamente tranquillo, dopo la scossa di agosto, perché aveva una casa nuova costruita con criteri antisismici. Ma ora anche quella casa è inagibile». «Tutti parlano di Norcia, Visso e Ussita – prosegue Paola Bertolini – ma anche altrove la gente è nel panico. E gli stessi soccorritori talvolta non sanno come fare per aiutare le persone, in questi giorni di scosse ininterrotte». Da qui l’idea di portare aiuti concreti agli amici di San Severino Marche.

Paola Bertolini abita a Fogliano ed è presidente di “Vivi la piazza”, associazione reggiana che organizza eventi, feste, animazioni e mercatini. In questa iniziativa, con “Vivi la piazza” collaborano il Comre (Consorzio degli operatori dei mercati di Reggio Emilia) e la Pro loco di Scandiano, che organizza il Palio dell’Angelica. «Cerchiamo roulotte, camper, casette e magari anche i container usati nella Bassa reggiana e modenese dopo le scosse del 2012 – spiega Paola Bertolini, che dispone di una vasta rete di amicizie grazie al suo ruolo di consigliere provinciare ed ex consigliere regionale Unpli, l’unione nazionale delle Pro loco d’Italia – . Ho già contattato tante persone che potrebbero darci una mano.

Poi provvederemo a trasportare il tutto a San Severino Marche. E’ una soluzione provvisoria, certo, è meglio dormire in una roulotte o in un container adibito a casetta che in macchina, soprattutto ora che le temperature tendono a calare. I miei amici di San Severino si adattano a dormire ovunque, ma mi dicono che sono preoccupatissimi per le loro famiglie, per i loro anziani. Così disperati non li ho mai sentiti. Si sentono abbandonati e non capiscono cosa devono fare, perché non c’è nessuno che dà loro indicazioni su come muoversi. Aiutiamoli».

Gruppo SAE (SAPERE AUDE EDITORI) S.p.A, Viale Vittorio Alfieri n.9 - 57124 Livorno - P.I. 0195463049


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.