reggio
cronaca
«La ’ndrangheta è un male incurabile»

di Enrico Lorenzo Tidona

Cortese, braccio destro di Grande Aracri: «Basta un sospetto per morire. Mi sono innamorato e sono uscito da quel fango»

15 febbraio 2017


REGGIO EMILIA. «La ’ndrangheta è un male incurabile» ma «mi sono pentito perché ho conosciuto la mia attuale compagna e mi sono innamorato». Angelo Salvatore Cortese, quando parla, mette dei punti fermi nella storia della ’ndrangheta calabrese e nell’ascesa a suon di omicidi di Nicolino Grande Aracri, il boss della ’ndrina di Cutro del quale è stato il braccio destro. «Facevo parte del suo grup...

Gruppo SAE (SAPERE AUDE EDITORI) S.p.A, Viale Vittorio Alfieri n.9 - 57124 Livorno - P.I. 0195463049


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.