reggio
cronaca

Dopo 113 udienze lo stop sino al 5 settembre le testimonianze in aula sono agli sgoccioli

Con la 113esima udienza il maxi processo Aemilia è arrivato ieri al secondo stop estivo della sua “storia” iniziata nel marzo dell’anno scorso. La Corte ha comunque dato una decisa “accelerata”,...


11 agosto 2017


Con la 113esima udienza il maxi processo Aemilia è arrivato ieri al secondo stop estivo della sua “storia” iniziata nel marzo dell’anno scorso. La Corte ha comunque dato una decisa “accelerata”, stilando un calendario a tamburo battente che nelle intenzioni dei giudici porterà fra poco meno di due mesi (precisamente il 28

settembre) a chiudere con le deposizioni dei testimoni indicati dalle difese, per poi ripartire con requisitoria dell’accusa ed arringhe degli avvocati di parte civile e dei difensori. Le udienze riprenderanno con il solito ritmo (martedì e giovedì) il 5 settembre, anche se c’è chi userà questa pausa estiva – giudici in primis – per studiarsi l’immensa mole di carte. Va poi precisato che sono stati convocati sempre per il 5

settembre i periti incaricati di trascrivere le intercettazioni (sarebbero 18mila ...) per indicare un termine finale per il deposito del lavoro monstre che gli è stato affidato.

Gruppo SAE (SAPERE AUDE EDITORI) S.p.A, Viale Vittorio Alfieri n.9 - 57124 Livorno - P.I. 0195463049


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.