reggio
cronaca

Rete di ciclabili tra le frazioni. Arrivano i fondi della Regione

Guastalla, al Comune 173mila euro per realizzare il progetto che avrà un costo totale di quasi 400mila. Il sindaco: «Ambiente e salute in primis»  


28 novembre 2018 Mauro Pinotti


GUASTALLA. La Regione ha assegnato al Comune di Guastalla un contributo di 173.454,66 euro per finanziare un progetto di potenziamento delle piste ciclabili presentato nell'ambito di un bando europeo, per la realizzazione di ciclovie di interesse regionale e promozione della mobilità sostenibile. L'amministrazione guastallese ha partecipato al bando pubblico con il progetto “Le frazioni al centro" con predisposizione di percorsi ciclopedonali fra le frazioni e il capoluogo attraverso la realizzazione di una zona 30 a protezione delle scuole e delle attrezzature civiche e l'ampliamento e riqualificazione della rete ciclabile e pedonale. Il progetto interessa, in particolare, la frazione di Pieve, il capoluogo, la frazione di San Martino e altre zone.

Il costo totale dell'intervento per il quale si è chiesto il cofinanziamento, è pari a 385.454,79 euro mentre il contributo richiesto dal Comune, in valore assoluto, comprensivo di Iva è di 173.454,66 euro (in percentuale 45%), ed è esattamente ciò che viene assegnato al Comune di Guastalla dalla Regione Emilia Romagna. «Siamo molto soddisfatti di questo risultato – afferma l'assessore all'urbanistica Chiara Lanzoni che ha seguito il progetto "Le frazioni al centro" - perché premia il lavoro svolto e la nostra attenzione alla mobilità sostenibile nell'ottica di realizzare nuovi percorsi ciclabili che servano a mettere in rete in modo concreto i percorsi esistenti, ora frammentari e discontinui».

E il sindaco Camilla Verona aggiunge: «Del resto, la qualità della vita e della salute della nostra collettività, la tutela dell’ambiente, nonché la salvaguardia del territorio e del paesaggio costituiscono un obiettivo irrinunciabile e inderogabile in tutte le politiche nostre e della Regione stessa, in particolare nell'ambito della mobilità sostenibile ed integrata».

Gli obiettivi? «Una maggiore sicurezza per la circolazione ciclistica – ha proseguito il sindaco Verona – per incentivare i trasferimenti casa - lavoro e casa - scuola e per favorire l’avvicinamento anche dei cittadini a scelte di mobilità consapevoli che contribuiscono a migliorare la qualità dell'aria e dell'ambiente e, di conseguenza, la salute della comunità». In totale sono state presentate alla giunta regionale 93 proposte provenienti da altrettanti Comuni e l'intervento di Guastalla è stato ammesso a contributo. —

 

Gruppo SAE (SAPERE AUDE EDITORI) S.p.A, Viale Vittorio Alfieri n.9 - 57124 Livorno - P.I. 0195463049


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.