reggio
cronaca

Va al bar a scommettere ma è agli arresti domiciliari

Reggiolo. un pusher di 48 anni, scoperto con oltre 3 chili di marijuana il 16 aprile scorso, è stato arrestato nuovamente dai carabinieri. Ma il gip gli ha riconcesso gli arresti in casa


16 agosto 2019


REGGIOLO. E’ stato trovato in possesso di 3,7 chili di marjuana e oltre 7.000 euro in contanti. Per questo motivo un 48enne residente a Reggiolo, lo scorso 16 aprile, è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e messo agli arresti domiciliari con il divieto di comunicare con terze persone e ovviamente di allontanarsi se non dietro autorizzazione del giudice.

Un provvedimento che però non è stato rispettato dal 48enne che l’altra mattina è statao sorpreso all’interno di un bar del paese intento a scommettere. Per questo motivo, con l’accusa di evasione, i carabinieri della stazione di Reggiolo hanno arrestato il 48enne che la mattina di venerdì 16 agosto è comparso davanti al Tribunale di Reggio Emilia. Dopo la convalida dell’arresto è stato nuovamente sottoposto ai domiciliari e l’udienza è stata fissata in ottobre. L’uomo pare proprio fosse un habitué del bar dove, stando alle testimonianze raccolte dai militari, era stato notato spesso a fare colazione. Circostanze al vaglio dei carabinieri che potrebbero costare al 48enne l’aggravante della continuazione del reato.

L’uomo era stato arrestato a Milano. A seguito di un controllo eseguito in piazza Artigianato era stato trovato in possesso di una decina di grammi di marjuana. Nella perquisizione domiciliare sono stati trovati 3.4 chili di marijuana nonchè 7.250.00 euro in banconote da 50 e 20 euro che i militari hanno ritenuto provento dall'attività di spaccio. E' stato arrestato e messo ai domiciliari.

Gruppo SAE (SAPERE AUDE EDITORI) S.p.A, Viale Vittorio Alfieri n.9 - 57124 Livorno - P.I. 0195463049


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.