reggio
cronaca

Circolo tennis pronto a riaprire ma con una nuova gestione

Bagnolo, impianto affidato dal Comune al consorzio tra Zuccagialla e Uisp Reggio. Paoli: «Sono soddisfatto»


30 luglio 2020 Cristina Orsini


BAGNOLO. Il Comune mette a segno il punto e incassa la riapertura del Circolo tennis nell’arco di pochi giorni (probabilmente già dal primo di agosto) e con una nuova gestione. A subentrare alla società Tennis Bagnolo – che il 26 giugno scorso ha disertato la gara così andata deserta e che ha avuto come conseguenza uno velenoso strascico di polemiche e la chiusura temporanea dell’impianto – sarà un consorzio temporaneo di imprese formato dalla società Zuccagialle e Uisp Reggio Emilia, che ha già in gestione le palestre comunali. «Ho ricevuto la loro richiesta – spiega il sindaco Gianluca Paoli – e siccome la gara ha un importo inferiore ai 40.000 euro abbiamo concluso con una trattativa diretta. Sono molto soddisfatto perché si tratta di società collaudate, serie e con una forte capacità di progettazione e investimenti».



Gli accordi tra Comune e nuovi gestore dell’impianto di via XX Settembre hanno parzialmente modificato il bando precedente. «In un solo punto – continua Paoli – ed è quello che riguarda il canone annuale che non è più di 1.000 euro, ma di cento. Questo perché la società investirà circa 2.000 euro per ripristinare le numerose parti del campo deteriorate. Dunque, a fronte di un investimento di 2.000 euro per le migliorie, ci sarà uno sconto sull’affitto di 900». In pratica Zuccagialla e Usip trasferiranno una parte del manto di un campo da tennis in loro gestione, ma in disuso nell’impianto di Bagnolo per consentire ai futuri giocatori di giocare al meglio. Si accolleranno anche, al contrario dei gestori precedenti, le spese di montaggio e di smontaggio della copertura invernale. «Quello che è rimasto invariato – prosegue il sindaco – sono le tariffe che subiranno un leggero aumento per i giocatori non residenti a Bagnolo». Le quote mediamente sono state ritoccate al rialzo di 3 o 4 euro in base alla tipologia di affitto del campo: se per singolo o doppio, se di giorno o di sera.



I nuovi gestori avranno anche a disposizione l’utilizzo degli spogliatoi in comune con la piscina ora in via di ristrutturazione, ma con ingresso dedicato. «I lavori esterni – conclude Paoli – sono praticamente terminati. Manca solo l’imbiancatura dei muri. Poi potranno essere riaperti. Certo, quando piscina e campi da tennis, il prossimo anno, dovranno essere messi a gare assieme, bisognerà pensare anche a una ristrutturazione interna».
 

Gruppo SAE (SAPERE AUDE EDITORI) S.p.A, Viale Vittorio Alfieri n.9 - 57124 Livorno - P.I. 0195463049


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.