reggio
cronaca

Incidente mortale a Cavriago, la vittima è Daniele Scalabrini

Lo scontro  tra la moto e un furgone Citroen Berlingo è avvenuto verso le 16.40 all'incrocio tra via Roncaglio e via Nazario Sauro. Il motociclista di 27 anni abitava a Cavriago con la famiglia


25 giugno 2021


CAVRIAGO. Un altro incidente mortale si è verificato alle 16,40 di venerdì 25 giugno, all'incrocio tra via di Roncaglio e via Nazario Sauro. Sull'asfalto è rimasto un motociclista - il secondo di una giornata terribile sulle strade reggiane - che si è scontrato con un furgone Citroen Berlingo. Particolarmente complessa la ricostruzione dell'incidente per la collocazione dei mezzi. Sul posto sono intervenute le ambulande di Cavriago e Montecchio, il cui personale ha tentato fino all'ultimo di rianimare il motociclista ma tutto è stato inutile. In un primo momento si era levato in volo anche l'elisoccorso che poi è stato fatto rientrare.

Secondo una prima ricostruzione, ancora in corso di esatta analisi da parte dei carabinieri delle stazioni di Cavriago e Bibbiano che hanno effettuato rilievi, la moto, condotta da un 27enne del paese, si è scontrata con il furgone condotto da un 31enne di Reggio Emilia, durante una svolta del furgone. Un impatto violento che non ha lasciato scampo al giovane. Il conducente del furgone è stato trasportato in gravi condizioni  all’Arcispedale Santa Maria Nuova di Reggio Emilia.

La vittima del tragico incidente è Daniele Scalabrini, un giovane di 27 anni residente a Cavriago.  Amava i motori, le auto e soprattutto le moto, Daniele. Una passione che lo accompagnava da sempre, da quando era un bambino. Per questo, sembra se possibile ancora più assurdo pensare che proprio su quella moto che tanto amava la sua vita si sia interrotta così, senza alcun appello.

Era appena stato in compagnia di amici Daniele, poco prima dello schianto. Per questo, proprio loro, appena avuta la notizia dell’incidente si sono precipitati sul posto. Increduli, spaesati davanti a questa curva buia e improvvisa, inermi di fronte alla tragedia a cui la vita li ha messi davanti un caldo pomeriggio di giugno che tutto doveva essere fuorché teatro di questa tragedia.

Anche la sindaca di Cavriago, Francesca Bedogni, non appena saputo dell’accaduto è arrivata sul posto. «Sono tragedie che tolgono il fiato – dice, pensando anche alla morte ancora su una due ruote appena poche decine di minuti prima, a Montecavolo – che precipitano la comunità nello sconforto. Per noi quest’anno è la seconda tragedia. Quello che mi viene da dire è che la strada è pericolosa, ragazzi siate prudenti. Tutta la comunità si stringe al dolore dei genitori».

La famiglia di Daniele vive in via Paterlini, zona Pianella, a poche centinaia di metri dal luogo dello schianto. Qui li ha raggiunti la più terribile delle notizie.

Gruppo SAE (SAPERE AUDE EDITORI) S.p.A, Viale Vittorio Alfieri n.9 - 57124 Livorno - P.I. 0195463049


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.