reggio
cronaca

Il cantante Giacomo Voli trionfa nello show “All Together Now”

Il correggese 36enne ha vinto 100mila euro e la possibilità di incidere una cover. Nel finale ha strappato applausi con “Nessun dorma”: «La dedico a mio nonno»


21 dicembre 2021 J. D. P.


CORREGGIO. Il correggese Giacomo Voli ha vinto la quarta edizione del game show musicale “All Together Now” condotto da Michelle Hunziker, con giudici J-Ax, Rita Pavone, Francesco Renga e Anna Tatangelo.

Il 36enne di Correggio ha trionfato nell’ultima puntata andata in onda domenica su Mediaset e si è assicurato un premio di 100mila euro, oltre alla possibilità di incidere una cover da trasmettere su Radio 101.

La giuria vip e il Muro (composto da giovani cantanti e artisti, tra cui la reggiana Antonella Lo Cocco) gli hanno dato il massimo dei punti, 100 voti.

Alla proclamazione Giacomo si è commosso e ha avuto parole di ringraziamento per tutti.

L’artista reggiano nel 2014 era arrivato in finale a The Voice of Italy, il talent di Rai 2, e aveva perso con Suor Cristina. A sceglierlo e volerlo nella sua squadra era stato Piero Pelù.

Sempre in quell’anno Voli aveva inciso per la casa disografica Universal il singolo Rimedio, scritto dalla storica voce dei Litfiba, che aveva ottenuto un grande successo e per una settimana era rimasto in testa alle classifiche. Pelù si è congratulato con lui con un messaggio su Facebook.

Voli è dal 2016 la voce della band Rhapsody of Fire, un gruppo, di ispirazione metal, che si esibisce costantemente in Italia e all’estero e ha estimatori ovunque.

La band è considerata l’inventrice di un genere musicale, che i componenti hanno definito in un’intervista “Film Score Metal”, con riferimento alle colonne sonore.

Voli ha iniziato a cantare da ragazzino, ispirato dalle canzoni di Freddie Mercury. Tra le sue band preferite, oltre ai Queen, ci sono gruppi quali i Led Zeppelin, Deep Purple, David Bowie, Journey, Toto, Aerosmith, Van Halen, Iron Maiden, Ozzy Osbourne, Dream Theater, Muse e Alter Bridge.

Il correggese ha battuto in finale Vincenzo Cantiello e Carola Campagna. Nella puntata di domenica ha interpretato Sweet Child O’ Mine dei Guns N’ Roses, Shallow di Lady Gaga e Bradley Cooper e Somebody to love degli amatissimi Queen.

L’artista ha strappato grandi applausi con l’impegnativo “Nessun dorma” di Puccini, che ha dedicato al nonno: «Lui ha cantato questo brano fino all’ultimo fiato di vita. Spero che sia in qualche modo felice di me».

Nel 2018 Voli aveva partecipato alle selezioni di Sanremo Giovani, per l’edizione 2019 ed era stato scelto tra 677 candidature per l’ultima selezione, riservata a 69 artisti, che però non aveva superato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


 

Gruppo SAE (SAPERE AUDE EDITORI) S.p.A, Viale Vittorio Alfieri n.9 - 57124 Livorno - P.I. 0195463049


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.