Reggio



G+
CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI
Montecchio  
Nella pizzeria etica di Ammendola gli arredi confiscati al clan Vertinelli

Enrico Lorenzo Tidona

Il ristoratore e attivista antimafia è morto a 46 anni. Diceva: «Avere quei beni è come un trapianto d’organi»

08 gennaio 2022


MONTECCHIO. Inclusione, solidarietà e lotta alla mafia erano le parole d’ordine che Michele Ammendola aveva trasformato in fatti concreti. Il ristoratore di origini napoletane, salito al Nord lavorando inizialmente come rappresentante del gruppo reggiano dei salumi Ferrarini, e noto per il suo impegno antimafia morto ieri di infarto all’età di 45 anni (vedi pezzo a pagin 11, ndr),...


Gruppo SAE (SAPERE AUDE EDITORI) S.p.A, Viale Vittorio Alfieri n.9 - 57124 Livorno - P.I. 01954630495

I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.