reggio
cronaca

Il rapinatore la butta a terra, la tabaccaia lo prende a calci

Mauro Iori, 67 anni, marito della titolare Paola Ceccardi, aggredita da un rapinatore mentre chiudeva la tabaccheria "Rivendita 74" di viale Regina Elena, a Reggio Emilia

Reggio Emilia: bandito aggredisce la titolare della Rivendita 74 di viale Regina Elena ma, sorpreso dalla sua reazione, fugge con poche monete e due pacchetti di sigarette.


05 febbraio 2022 Ambra Prati


REGGIO EMILIA. Si è sentita spintonare da dietro da uno sconosciuto e, d’istinto, ha reagito: con calci, con manate e perfino – quando è riuscita a rialzarsi da terra – con una bastonata inferta al malcapitato che le ha messo le mani addosso. Una violenta colluttazione: tanto che il rapinatore solitario ha avuto la peggio, ha arraffato le poche monete che erano sul bancone (un centinaio di euro) e ha battuto in precipitosa ritirata, dopo aver supplicato «lasciami prendere qualcosa».

La rapina è stata consumata alle 19.20 di ieri alla “Rivendita 74”, al numero 5 di viale Regina Elena, un negozio storico di fronte alla farmacia Forti, gestito da Paola Ceccardi, 60 anni. A negozio vuoto e a pochi minuti dall’orario di chiusura, la titolare è uscita per abbassare la serranda a metà: nel rientrare si è accorta troppo tardi che un uomo si è intrufolato alle sue spalle e l’ha spintonata con forza, facendola cadere.

La donna si è ritrovata per terra e ha reagito sferrando una serie di calci all’inguine del malvivente; poi, mentre il bandito cercava di tenerla ferma, l’esercente che opponeva resistenza anche con le braccia è riuscita ad alzarsi, ha afferrato la pertica che aveva appena usato per abbassare la serranda e lo ha colpito al capo.
Il malvivente, sorpreso e spiazzato dalla pronta reazione, a quel punto ha pregato la tabaccaia di lasciargli prendere qualcosa: e, dopo aver arraffato gli spiccioli lasciati sul bancone e due pacchetti di sigarette, è scappato a piedi.

Il rapinatore era un giovane, con mascherina e cappuccio calato sul volto; non è chiaro se italiano o straniero, visto che ha pronunciato un’unica frase.

 

Gruppo SAE (SAPERE AUDE EDITORI) S.p.A, Viale Vittorio Alfieri n.9 - 57124 Livorno - P.I. 0195463049


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.