reggio
cronaca

"Arrestatemi o la uccido", in manette un 50enne di Scandiano

Dopo le ennesime minacce rivolte alla ex moglie, residente a Reggio Emilia, l'uomo è andato dai carabinieri che l'hanno arrestato per atti persecutori


21 febbraio 2022


REGGIO EMILIA. "Arrestatemi adesso altrimenti lo farete quando l'avrò uccisa". Pronunciando queste parole un uomo di 50 anni si è rivolto ai carabinieri di Scandiano che l'hanno di fatto "accontentato", liberando la sua ex moglie dall'inferno in cui si trovava.

Tra i due è in corso la separazione, ma l'uomo si è presentato sotto casa dell'ex, a Reggio, minacciandola e insultandola: "Ti ammazzo”, “Ti taglio la gola”, “Ti taglio la testa”, le averbbe urlato fuori di sé.

La donna allora, preoccupatissima, ha chiamato il 112. Non era la prima volta che suo marito si comportava così.

Rintracciato dai carabinieri di Scandiano, l'uomo si è poi presentato in caserma e non ha fatto altro che confermare quanto raccontato dalla donna. Anzi, ha rincarato la dose aggiungendo: “Se non mi arrestate adesso lo farete quando l’ho uccisa”, “Mi dovete arrestare altrimenti la uccido”, “Se non mi ammanettate la uccido”.

Alla luce dei fatti il 50enne è stato dunque arrestato con l’accusa di atti persecutori, e ristretto a disposizione della Procura reggiana.

Gruppo SAE (SAPERE AUDE EDITORI) S.p.A, Viale Vittorio Alfieri n.9 - 57124 Livorno - P.I. 0195463049


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.