reggio
cronaca

Litiga nel bar in cui gli era proibito entrare, ventenne nei guai

E' successo a San Polo. Il giovane, colpito dal provvedimento di "divieto di accesso alle aree urbane", non avrebbe più potuto mettere piede nei locali del comune, ha invece continuato ad andare a prendere il caffè finendo anche per essere coinvolto in disordini e per questo è stato denunciato


12 marzo 2022


SAN POLO D'ENZA. Con un coltello aveva minacciato il titolare di un locale pubblico e per questo, l’estate scorsa, era stato denunciato dai carabinieri di San Polo ricevendo anche il provvedimento del D.A.C.Ur (divieto di accesso alle aree urbane).

Per otto mesi a partire dallo scorso ottobre, dunque, il ventenne residente nel Reggiano non avrebbe potuto mettere piede, tra le 20 e le 6 del mattino, nei bar (comprese le distese e le zone nelle immediate vicinanze) di San Polo. 

Nonostante questo provvedimento, tuttavia, il ventenne non solo ha continuato a recarsi nei bar ma si è anche messo a litigare con un altro avventore, facendo arrivare nel locale i militari.

Che uno dei due litiganti fosse proprio il giovane colpito dal provvedimento è emerso non solo dalle testimonianze delle altre persone presenti ma anche dal video della lite registrato con il telefonino da una di loro.

Il ventenne è stato quindi denunciato alla Procura reggiana in ordine al citato riferimento normativo violato. Il procedimento, in fase di indagini preliminari, proseguirà per i consueti approfondimenti investigativi al fine di consentire al giudice di verificare l’eventuale piena responsabilità dell’indagato.

Gruppo SAE (SAPERE AUDE EDITORI) S.p.A, Viale Vittorio Alfieri n.9 - 57124 Livorno - P.I. 0195463049


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.