reggio
cronaca

Strage di falchi di palude a Bibbiano. Si ipotizza un avvelenamento

Quattro rapaci trovati in un campo di Barco accanto alla carcassa di un piccione Potrebbero essere morti dopo averlo mangiato: disposte analisi sugli animali


03 aprile 2022 Elisa Pederzoli


BIBBIANO. Quattro esemplari di falco di palude trovati morti uno accanto all’altro, nelle campagne di Barco. È il rinvenimento, macabro e davvero triste, fatto ieri da due residenti in zona durante una passeggiata. La prima ipotesi è che possano essere stati avvelenati.

Accanto ai rapaci infatti c’è anche la carcassa di un piccione. Forse i volatili sono scesi per banchettare e sono incappati in un’esca avvelenata? Al momento, è solo una ipotesi. Ma che dietro alla morte dei quattro volatili – cinque se contiamo anche il piccione – possa esserci la mano dell’uomo sembra quanto meno scontato.

Sul posto per il recupero degli animali morti è stato fatto intervenire Ivano Chiapponi, del Rifugio Matildico di Caverzana di San Polo. Ha preso in carico le carcasse, informerà il Servizio veterinario dell’Ausl per gli accertamenti necessari a verificare cosa abbia ucciso gli animali e notizia sarà data anche alle forze dell’ordine.

L’altra ipotesi – e chiaramente sarà deciso l’esame sulle carcasse – è che invece i rapaci, così come il piccione, siano stati impallinati.

Di certo, quello che più fa impressione e rabbia, è che sono morti quattro rapaci che in questo periodo erano con ogni probabilità in migrazione. Dopo aver svernato in Africa, si stavano dirigendo verso il Nord Europa, dove avrebbero vissuto una nuova stagione riproduttiva. Invece, il loro viaggio si è interrotto nel Reggiano dove si erano fermati per una pausa, durante il loro lungo e sempre straordinario viaggio tra i due continenti. La speranza è che se gli esami sulle carcasse confermeranno che sono stati uccisi, le forze dell’ordine a cui tutto questo verrà segnalato nella giornata di oggi possano arrivare a individuare chi ne è responsabile e che questi se la debba vedere con la giustizia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Gruppo SAE (SAPERE AUDE EDITORI) S.p.A, Viale Vittorio Alfieri n.9 - 57124 Livorno - P.I. 0195463049


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.