reggio
cronaca

«La ciclabile per Reggio resta una priorità. Il percorso è rischioso»

L’opposizione sollecita l’opera annunciata da tempo


10 maggio 2022 M.P.


CADELBOSCO SOPRA. «La ciclabile di collegamento con Reggio Emilia per la nostra comunità è diventata una necessità visto che percorrere la provinciale in mobilità sostenibile è abbastanza rischioso».

Così si è espresso Marino Zani, capogruppo di “Cadelbosco per tutti” per sollecitare una risposta da parte dell’amministrazione comunale sull’opera. Il gruppo di minoranza nell’ultimo consiglio comunale aveva presentato un’interrogazione. «Dopo quasi 3 anni che, su nostra sollecitazione, il sindaco dichiara di avere preso accordi con Regione, Provincia e Comune per la ciclabile di collegamento con Reggio, noi non abbiamo ancora capito a che punto siamo – va avanti –. Una cosa è certa: la ciclabile ancora non c’è».

«La nostra sollecitazione è arrivata a più riprese sul tema, ma il solito “fuori tema” dell’assessora Claudia Di Sano ci perseguita, minuti e minuti di filippiche inutili sulla storia di Cadelbosco dalle origini ad oggi e nessuna risposta. Qualcuno può dirci a che punto concretamente siamo? – incalza –Siamo fiduciosi che il nostro pressing porterà i suoi frutti, lo abbiamo constatato con la partita della fabbrica delle polveri. Quindi continuiamo con questa modalità, del resto è tra i pochi strumenti che abbiamo a disposizione. Siamo un disco rotto e cerchiamo di dettare l’agenda politica a chi di idee ha dimostrato di averne poche e peraltro discutibili».

L’opposizione, nello specifico, chiede se sono state affidate le progettazioni, anche di massima, dell’opera da realizzare, per quantificarne i costi e i tempi di realizzazione, al fine di sollecitare una risposta positiva e una maggior collaborazione da parte degli altri Enti preposti al finanziamento dell’opera.

Sotto la lente poi ci sono gli accordi formali in merito alla realizzazione del ciclopedonale in oggetto tra i vari enti coinvolti: se sono stati sottoscritti, con quali impegni e scadenze previste?
Poi resta il nodo risorse. «Sono state stanziate in merito risorse economiche? Sono stati richiesti finanziamenti, sia di tipo pubblico che privato?» chiedono.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Gruppo SAE (SAPERE AUDE EDITORI) S.p.A, Viale Vittorio Alfieri n.9 - 57124 Livorno - P.I. 0195463049


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.