reggio
cronaca

Reggio Emilia, è già guerra dei parcheggi per il concerto di Ligabue al Campovolo

Appello degli organizzatori: «Prenotate su canali ufficiali»


25 maggio 2022


i Ambra Prati

Reggio Emilia Il conto alla rovescia per il concertone dell’anno – quello del rocker Ligabue, che coinciderà con l’attesa inaugurazione della Rcf Arena al Campovolo – non è ancora iniziato ed già è scoppiata la guerra dei parcheggi a causa del fiorire di assonanze sul web. Assonanze che, tra l’altro, sfiorano l’omonimia pure tra i protagonisti su opposti fronti: Pietro Remo Maioli, amministratore unico di diversi siti online, versus Claudio Maioli, il più noto manager Ligabue. «Sì dovrei cambiare nome», ironizza quest’ultimo.

Le accuse reciproche riguardano l’offerta online dei parcheggi per l’evento: da una parte il sito non ufficiale www.arenacampovolo.org, che offre noleggio con conducente e prenotazione posti auto; dall’altra parte il sito ufficiale scelto dagli organizzatori, www.parkforfun.com, che si sono subito affrettati a smarcarsi: «Il pubblico si affidi a canali ufficiali». Dietro il paravento delle note scritte è un botta e risposta piccato: tra le controparti volano minacce di querele per diffamazione e denunce alla polizia postale.

Il “la” alla querelle è stata una nota di C.Volo, cordata di sette imprese (Coopservice, Arena Campovolo Srl, Finregg Spa, Nial Nizzoli Srl, Rcf Spa, Smart Group Scarl, Taste Srl) che hanno realizzato l’Arena e che ne saranno i gestori per diciotto anni, fino al 2035. «C.Volo, società che ha realizzato l’Arena Eventi Reggio Emilia, in vista del concerto “30 anni in un giorno” del 4 giugno, invita tutti coloro che hanno acquistato il biglietto ad affidarsi a canali ufficiali per usufruire di servizi garantiti – precisano in una nota gli organizzatori del concerto – . Sono pervenute segnalazioni di servizi proposti attraverso il sito www.arenacampovolo.org: questo non è un sito ufficiale, non è collegato in alcun modo alla società C.Volo, all’Arena Eventi Reggio Emilia o a Rcf Arena, così come non è in alcun modo collegato al management degli artisti». E ancora: «Per quanto riguarda i parcheggi ricordiamo che C.Volo ha affidato la gestione di quelli ufficiali, individuati in aree attigue all’Arena, a ParkForFun, piattaforma specializzata nello sviluppo di software per la gestione di posti auto, ricerca e prenotazione parcheggi online. È possibile prenotarli al link www.parkforfun.com/it/events/place/rcf-arena-reggio-emilia. In caso di inefficienze per qualsiasi tipo di servizio acquistato attraverso www.arenacampovolo.org la società C.Volo declina ogni responsabilità e prende le distanze dai promotori di questo sito web».

Davide Caiti, portavoce della C.Volo, spiega al telefono: «Ci sono arrivate segnalazioni da parte di persone che hanno prenotato un posto auto tramite quel sito e che si lamentano perché non riescono a contattare l’azienda. Siamo costretti a precisare che quello non è un sito ufficiale né convenzionato: non ha nulla a che vedere con noi». Una mossa da furbetti? «Si tratta di privati che legittimamente hanno la possibilità di vendere parcheggi – risponde Caiti – Diciamo che giocano sull’ambiguità del nome, generando confusione nelle informazioni al pubblico». Tempo fa C.Volo aveva già diffidato il concorrente dall’utilizzare sul web immagini coperte da copyright; e ora si valuta le denuncia alla polizia postale. «La denuncia non è formalizzata, abbiamo avvisato la Postale per valutare se esistono i presupposti per tutelarci legalmente».

Alla domanda a che punto è la disponibilità dei parcheggi, visto che su 100mila spettatori molti arriveranno da fuori provincia e la caccia al posto auto rischia di dirottare chi non conosce il territorio anche molto lontano, Caiti replica: «Il problema parcheggi non esiste: c’è posto in abbondanza».

Abbiamo visionato il sito www.arenacampovolo.org: la home page recita “Arena campovolo music”, con la dicitura in alto a sinistra “Servizi esterni” e a destra “Scegli il tuo parcheggio ecosostenibile”. La schermata è un mix di video (è precisato “fonte Youtube”) e banner pubblicitari (parkingarena area camper, parking custodito MP1 con servizio navetta e Mediopadana parking) con al centro l’invito «Utilizza solo parcheggi ecosostenibili. Non lasciare l’auto su terreni coltivabili». Alla voce “Contatti” si trova una serie di mail e un numero di cellulare, che risponde subito. Dall’altra parte della cornetta Pietro Remo Maioli, che visto l’aria che tira preferisce affidarsi a un’altra nota: «Il website www.arenacampovolomusic.org nelle varie estensioni (quattro diversi domini) è frutto di regolare registrazione ministeriale risalente al 2017/2018 (aggiornato nel 2022). Specifichiamo che ci occupiamo di servizi esterni all’Arena. Come si evince dalla visura camerale la società è gestisce autorimesse e parcheggi fissi e temporanei ed è operante da anni, anche in corrispondenza di FestaReggio e delle Fiere di Reggio». Insomma tutto legale. «La scrivente società si riserva di indire azioni legali nei confronti di diffamazioni verbali Ict in genere». l



Gruppo SAE (SAPERE AUDE EDITORI) S.p.A, Viale Vittorio Alfieri n.9 - 57124 Livorno - P.I. 0195463049


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.