reggio
cronaca

Viano, arrestato pusher di 30 anni trovato con un etto e mezzo di droga

Era in attesa davanti a un negozio e ha cercato di disfarsi di una dose di cocaina. Nell'appartamento altra sostanza stupefacente e l'attrezzatura per il confezionamento. Sequestrati anche 3,500 euro ritenuti provento dello spaccio


04 giugno 2022


VIANO. Non gli è servito tentare di disfarsi della dose di cocaina in suo possesso. L’uomo, un 30enne disoccupato, è stato arrestato dai carabinieri di Scandiano ieri mattina, in paese. Oltre alla dosa di cocaina subito recuperata i militari dell’Arma hanno rinvenuto nella sua abitazione un etto e mezzo di droga e tutto il necessario per il suo confezionamento. Lo stupefacente e l’attrezzatura sono stati sequestrati insieme a 3.500 euro ritenuto provento dello spaccio, anche perché il 30enne è disoccupato.
 
L’uomo è stato fermato durante un servizio di osservazione volto alla prevenzione e repressione dello spaccio di stupefacenti. A insospettire i carabinieri il suo comportamento. Si trovava infatti all’esterno di un esercizio commerciale in evidente attesa. A un certo punto si è diretto verso alcune auto entrate all’interno di un antistante piazzale intrattenendosi per pochi istanti con i conducenti per poi tornare a riprendere posizione.
 
È scattato quindi il controllo con il 30enne che, alla vista dei carabinieri, ha tentato di disfarsi di un involucro, subito recuperato e contenente una dosa di cocaina di da mezzo grammo. L’uomo aveva con sé anche 500 euro, cifra alquanto sospetta dal momento che, ai controlli, è risultato disoccupato, e due cellulari.
 
I controlli sono quindi proseguiti nell’abitazione del 30enne dove, sul tavolo della sala, i carabinieri hanno trovato un panetto avvolto in una busta in plastica trasparente contenente circa un etto di cocaina, un panetto avvolto in un’altra busta di plastica trasparente contenente circa mezzo etto di hascisc, un bilancino di precisione, sul quale erano presenti tracce di cocaina, mezzo chilo di sostanza da taglio del tipo bicarbonato, materiale per il confezionamento composto da fogli e buste in plastica trasparenti, una macchina confezionatrice per sottovuoto e ulteriore contante per 3.000 euro in banconote di vario taglio. 
 
Inoltre all’interno di una coperta posta all’esterno della porta di ingresso dell’abitazione, è stato trovato un contenitore cilindrico in plastica bianca all’interno del quale vi erano una decina di dosi termosaldate di cocaina del peso complessivo di 6 grammi e mezzo. 
 
L’uomo è stato dunque arrestato con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio e ristretto, al termine delle formalità di rito, a disposizione della Procura reggiana. 
Il procedimento, in fase di indagini preliminari, proseguirà per i consueti approfondimenti investigativi. 

Gruppo SAE (SAPERE AUDE EDITORI) S.p.A, Viale Vittorio Alfieri n.9 - 57124 Livorno - P.I. 0195463049


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.