reggio
cronaca

Il PalaBigi è troppo basso. La Conad Volley Tricolore Reggio Emilia rinuncia alla SuperLega

La decisione congiunta dopo il tavolo con il Comune


08 giugno 2022


Reggio Emilia La Conad Volley Tricolore rinuncia alla SuperLega. A comunicarlo è lo stesso club reggiano, in una nota condivisa con il Comune di Reggio Emilia.
 
Sullo sfondo della decisione i lavori al PalaBigi, un punto interrogativo sempre più grande man mano che la squadra guidata da Vincenzo Mastrangelo completava la corsa tanto travolgente quanto sorprendente nei playoff per la massima serie.
 
La società e il Comune, come sottolineato nella nota, hanno valutato tre possibili ipotesi.
 
1. Deroga impossibile Ottenere da Lega Volley una deroga per l’utilizzo della struttura del Palazzetto dello Sport di via Guasco, il PalaBigi, di cui è in fase conclusiva il cantiere per il secondo lotto di riqualificazione integrale. I lavori hanno interessato le infrastrutture,  l'impiantistica, il controsoffitto, il terreno di gioco, gli spogliatoi, le palestre, i servizi igienici, i vetri e l'illuminazione.
 
Il punto critico è l'altezza del controsoffitto: alla fine dei lavori sarebbe garantita una distanza dalla superficie di gioco per metà sopra gli 8 metri e per l’altra metà a quota 9 metri.
Soltanto metà del campo soddisferebbe così gli standard della SuperLega.
 
Norma pienamente soddisfatta invece per la capienza (4.450 posti disponibili). Il Coni ha però dichiarato non derogabile il limite dell'altezza di nove metri, escludendo dunque la possibilità di disputare la SuperLega al PalaBigi.
 
Impraticabili le possibilità di alzare la copertura del palazzetto o abbassare di un metro la superficie di gioco. I tecnici le hanno valutate inattuabili sia a livello di assetto complessivo dell’edificio e di sicurezza.
 
 
2. No a Modena Le due parti hanno valutato di domandare ospitalità oltre Secchia. Il club reggiano ha però detto di no per due motivi: radicamento sul territorio ed elevati sforzi organizzativi, giudicati notevoli con il trasferimento a Rubiera
 
3. No alla tensostruttura Il Comune e la società hanno quindi valutato una struttura temporanea per ospitare le gare interne.
 
I preventivi hanno fatto desistere le due parti: in base a vari preventivi, il costo si aggirerebbe intorno ai due milioni di euro.
 
Senza dimenticare varie incognite, tra cui i tempi di conesgna dei materiali e delle altre forniture.
 
La Conad Volley Tricolore decide così di fare un passo indietro e ripartire dalla serie A2 e dal PalaBigi, una volta riqualificato per la prossima stagione.
Le due parti rilanciano infine il progetto della Casa della Pallavolo. 
 
«Subito dopo i festeggiamenti per la straordinaria stagione del Volley Tricolore, ci siamo messi al lavoro per fare tutto ciò che si poteva per garantire la SuperLega a Reggio Emilia – dichiara l’assessora allo Sport, Raffaella Curioni – Le regole rigorose della Lega Volley e l’impossibilità, dopo aver ripetutamente analizzato l’impianto e verificato soluzioni tecniche, di modificare proporzioni e altezze del PalaBigi, concepito negli anni Sessanta e sottoposto a vincoli strutturali imprescindibili, non ci hanno consentito di poter utilizzare il campo di gioco del nostro Palazzetto. La possibilità concreta di disputare il prossimo campionato a Modena, dando poi la disponibilità di lavorare sul medio periodo per un nuovo impianto per allenamento e gioco, non ha trovato riscontro nella società per comprensibili motivi organizzativi. Con Volley Tricolore, continueremo a lavorare a una soluzione mentre, terminati i lavori, dal prossimo settembre il PalaBigi tornerà ad ospitare, fra l’altro, il miglior Volley reggiano».
 
 
«Sappiamo di avere portato a casa un risultato importante ed inaspettato, merito di una squadra e di una società consapevoli e convinte del loro valore. Il risultato è stato di conseguire, con fatica e passione, una vittoria storica per la Pallavolo reggiana e per la città intera – afferma il direttore generale di Volley Tricolore, Loris Migliari – Poi abbiamo lavorato con il Comune per una soluzione percorribile, ma tempi ristretti e oggettive difficoltà non ci hanno consentito di individuare ipotesi realizzabili. Riteniamo comunque una grande e indiscutibile vittoria aver acceso i riflettori di una intera comunità sul potenziale che può esprimere il nostro sport sia a livello di interesse che di seguito. Ricordiamo che la pallavolo è lo sport che in provincia vanta il maggior numero di praticanti comprendendo sia il settore femminile che il settore maschile. Poter lavorare sulla realizzazione della ‘Casa della Pallavolo’ è un successo che va oltre la vittoria sul campo di Conad Volley Tricolore che è da intendersi come l’inizio un progetto di cui potrà beneficiare tutto il movimento pallavolistico reggiano. Ringraziamo il Comune per lo sforzo fatto con noi e un particolare ringraziamento lo vogliamo rivolgere ai tanti tifosi che ci hanno sempre sostenuto o che hanno iniziato a sostenerci. Ripartiamo dal PalaBigi confidando in una stagione avvincente e ricca di soddisfazioni».
 

Gruppo SAE (SAPERE AUDE EDITORI) S.p.A, Viale Vittorio Alfieri n.9 - 57124 Livorno - P.I. 0195463049


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.