reggio
cronaca

Domani l’esame di maturità per 3.943 studenti di Reggio Emilia

I non ammessi sono circa il 3%, i risultati migliori all’Ariosto e allo Zanelli. Si comincia con il tema mentre giovedì si continua con la seconda prova


21 giugno 2022 Luciano Salsi


Reggio Emilia Sono tre su cento gli studenti delle classi terminali che non potranno sostenere l'esame di maturità nei licei e istituti superiori della nostra provincia perché non sono stati ammessi dai professori in sede di scrutinio finale o perché s'erano ritirati entro il 15 marzo. Il loro numero, 124, risulta dalla differenza fra gli iscritti alle scuole statali (3.908) e paritarie (79) e i candidati ammessi all'esame, che sono rispettivamente 3.784 e 79, in tutto 3.863. La percentuale degli esclusi è del 3,17% se si considerano solo le scuole statali e del 3,11% comprendendo anche le paritarie che non hanno scartato alcuno studente.

È una quota modesta, che s’abbassa ulteriormente poiché i ritirati, usciti dalla porta, avevano la possibilità di rientrare dalla finestra presentandosi fra gli esterni (privatisti), 80 dei quali hanno superato in maggio l’esame preliminare ottenendo l’ammissione alle prove e portando il totale a quota 3.943. Rispetto al periodo prepandemico la selezione che precede l’esame non s'è inasprita, benché negli ultimi due anni la didattica a distanza abbia diminuito le opportunità d’apprendimento, favorendo la distrazione dall'impegno quotidiano. Fra le scuole che hanno finora registrato i risultati migliori si può citare senza dubbio il liceo Ariosto, con tutti gli studenti ammessi, e l'istituto Zanelli, dove negli scrutini finali non sono stati ammessi solamente quattro studenti su 225 (1,78%).

Sono stati tutti accettati i 48 dell’indirizzo professionale agrario e i 40 del tecnico chimico, mentre si contano due fermati fra i 62 del tecnico agrario e altri due fra i 75 delle sezioni liceali. In totale i candidati interni ed esterni sono 3.943, di cui 1.051 inseriti negli indirizzi professionali, 1.206 nei tecnici e 1.686 nei liceali. Si devono aggiungere 98 candidati dei corsi d'istruzione degli adulti (corsi serali). Ce ne sono 77 negli indirizzi professionali e 21 nei tecnici. La conduzione degli esami spetterà alle 100 commissioni esaminatrici assegnate alla nostra provincia, una ogni due delle 199 classi da esaminare. Ciascuna è formata da un presidente esterno, scelto fra i dirigenti scolastici e i docenti con la maggiore esperienza non impegnati come commissari, e, per ognuna delle due classi, da sei commissari interni nominati fra i professori che vi hanno insegnato. I privatisti sono aggregati alle classi dell’istituto in cui hanno superato l’esame preliminare.

Questi dati sono forniti dall'Ufficio scolastico regionale, la cui guida è affidata al vicedirettore Bruno Di Palma da quando, più d'un anno fa, il direttore Stefano Versari è divenuto Capo dipartimento al ministero dell'Istruzione. In Emilia-Romagna si contano complessivamente 35.796 candidati. Gli interni sono 35.147, di cui 34.177 nelle scuole statali e 970 nelle paritarie. Si aggiungono 649 esterni (privatisti), che rappresentano l'1,81% del totale. La città metropolitana di Bologna ha 7.568 candidati, fra cui 150 esterni (1,98%). La quota più alta di privatisti si riscontra nella provincia di Piacenza (2,35%). Segue Forlì-Cesena (2,13%). Reggio Emilia è al terzo posto con il 2,03%. A Modena i 104 esterni incidono per ’1,63% sui 6377 candidati. A Parma ce ne sono 56 su 3.628 (1,54%).

La maggior parte dei candidati, 16.543, sosterrà l’esame per gli indirizzi liceali. I tecnici ne contano 12.095 e i professionali 7.164. Anche nella nostra provincia i liceali prevalgono, ma in maniera meno netta che altrove, essendovisi conservato il maggiore equilibrio fra le tre aree dell'istruzione superiore. Rispetto alla media regionale Reggio Emilia, infatti, ha la più alta percentuale di iscritti agli indirizzi professionali e la più bassa di iscritti agli indirizzi liceali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Gruppo SAE (SAPERE AUDE EDITORI) S.p.A, Viale Vittorio Alfieri n.9 - 57124 Livorno - P.I. 0195463049


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.