sport

Olivier Irabaruta vince la maratona di Reggio Emilia

Il molisano Giovanni Grano (terzo) e la veneta Giovanna Epis (prima fra le donne) si aggiudicano il titolo italiano assoluto sul percorso allestito nella zona industriale di Mancasale


13 dicembre 2020


REGGIO EMILIA. Sono tre i vincitori della Maratona di Reggio Emilia, che si è corsa nella zona industriale di Mancasale e che assegnava anche i titoli italiani assoluti di maratona. Olivier Irabaruta (originario del Burundi e tesserato per la Quercia Trentinagrana) è il primo a presentarsi sulla linea del traguardo.

Terzo, e primo italiano, il molisano Giovanni Grano (Atletica Isernia, 2h14’31"), che ritocca il personale e conquista il primo titolo tricolore in carriera. Al femminile mette tutti d’accordo la veneta Giovanna Epis (Carabinieri), che vince la gara col nuovo personale di 2h28’03", conquista il primo tricolore in carriera e conferma il pass olimpico che già aveva.

Il quarto vincitore è la Tricolore Sport Marathon che, costretta a rinunciare alla tradizionale Maratona di Reggio Emilia, ha organizzato una gara d’elite in piena pandemia, nel rispetto delle norme federali anti-Covid. Un messaggio importante in vista, si spera, della ripartenza 2021.

Nuovo di zecca il percorso, un anello (quattro giri) ricavato all’interno della zona industriale di Mancasale, con partenza e arrivo davanti ai padiglioni dell’Ente Fiera. Competizione chiusa al pubblico, tracciato con poche curve; meteo ok: sole e 2° gradi alla partenza (ore 9.30).

Dopo l’Inno di Mameli eseguito dalla fanfara dei Bersaglieri di Scandiano e lo start del sindaco di Reggio Emilia, Luca Vecchi, il via per 110 atleti… in maschera, con il dispositivo di protezione rimosso dopo i primi 500 metri.

“Giornata da incorniciare – commenta Giovanna Epis, che ha fatto corsa di rimonta sulla svedese Charlotta Fougberg – Percorso fantastico, temperatura ideale. Sono felicissima. E’ una cosa molto soggettiva, ma personalmente correre in circuito da un punto di vista psicologico mi ha aiutato molto. Ora il mio obiettivo sono le Olimpiadi… e  non solo per partecipare, ma per cercare di essere protagonista”.

“Come non essere soddisfatto – le parole di Giovanni Grano – Non gareggiavo dal campionato italiano di mezza maratona a metà febbraio, già riuscire a esserci è stato un successo, concludere la giornata col personale e il titolo tricolore è il massimo”.

Per Reggio Emilia si è trattato del terzo campionato italiano di maratona, ospitato a 44 anni dall’ultima volta. La quarta sarà il 12 dicembre 2021, quando toccherà alla 25esima edizione della Maratona di Reggio Emilia-Città del Tricolore ospitare la sfida tricolore.

QUESTI I PODI

Uomini assoluti: 1 Olivier Irabaruta (Burundi, Quercia Trentinagrana) 2h12’41, 2 Onesphore Nzikwinkunda (Burundi, Casone Noceto) 2h14’18, 3 Giovanni Grano (Atletica Isernia) 2h14’31.

Uomini tricolore: 1 Giovanni Grano (Atletica Isernia) 2h14’31, 2 Alessio Terrasi (Parco Alpi Apuane) 2h17’41, 3 Salvatore Gambino (DK Runners Milano) 2h18’08.

Donne assoluti: 1 Giovanna Epis (Carabinieri) 2h28’03, 2 Charlotta Fougberg (Svezia) 2h28’55, 3 Clementine Mukandanga (Ruanda) 2h32’24.

Donne tricolore: 1 Giovanna Epis (Carabinieri) 2h28’03, 2 Anna Incerti (Fiamme Azzurre) 2h35’40, 3 Catherine Bertone (Atletica Calvesi) 2h39’39.

Classifiche complete su TDS al seguente link:
https://tds.sport/it/race/11927

Differita Rai
Una sintesi della gara andrà in onda martedì 15 dicembre su RaiSport, dalle ore 22.45 alle 23.30.

Gruppo SAE (SAPERE AUDE EDITORI) S.p.A, Viale Vittorio Alfieri n.9 - 57124 Livorno - P.I. 0195463049


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.