sport

Belli “battezza” i nuovi canestri del Noce

Il giocatore della Pallacanestro Scandiano vince la tappa reggiana del torneo di schiacciate “Ubidunker” 


30 dicembre 2020 Riccardo Bellelli


REGGIO EMILIA. La città di Reggio è stata la prima tappa della challenge Ubidunker che vedrà nelle prossime settimane altre tre tappe nazionali per decretare i finalisti che a fine mese sfideranno il campione dell’edizione 2019 nella finale di Roma.

L’evento, svoltosi ieri pomeriggio, ha rappresentato anche l’occasione per inaugurare i nuovi canestri del campo del Noce che sono stati vinti dai ragazzi che frequentano il campetto alla Canalina che hanno partecipato al concorso di Nba e Ubibanca.

La giuria ha premia il loro video, girato proprio al playground.



«Abbiamo scelto di partecipare - spiega Michele Olivi perché come community del Noce siamo in contatto con il Comune per la ristrutturazione del campo. Per dare un segnale abbiamo deciso di partecipare al contest per vincere due canestri nuovi. Abbiamo fatto partecipare ragazzi e ragazze dai 9 ai 45 anni con il claim “Un canestro per ogni generazione” ».

Putroppo per i tre contendenti della gara di schiacciate di ieri, scelti attraverso una video-selezione, il meteo non è stato clemente e come difficoltà aggiuntiva alla tensione della gara, una fitta pioggia ha iniziato a scendere esattamente nel momento in cui lo speaker ha dato il via alle ostilità.

Davanti alla giuria, in un misto tra pattinaggio (a causa del fondo umido) e pallacanestro, Adam El Ibrahimi del Viadana (ma ex Correggio e Novellara in C), Francesco Belli della Pallacanestro Scandiano (C Silver), e Mattia Morini (Novellara) si sono sfidati in due round.

Nella semifinale, due tentativi a testa con Mattia Morini che ha vinto grazie ad una spettacolare schiacciata riprendendo la palla gettata contro il tabellone. L’altro finalista è stato Francesco Belli che ha superato in un testa a testa Adam El Ibrahimi col minimo scarto. Nella finale, decisamente equilibrata, Belli ha poi avuto la meglio grazie ad una schiacciata frontale al canestro.

Al momento della premiazione è arrivata però una bella sorpresa per entrambi gli atleti, viste le condizioni proibitive in cui hanno gareggiato, l’organizzazione ha deciso di far accedere entrambi alla finale di Roma.

Il gruppo dei rappresentanti di casa nostra potrebbe anche aumentare.

Alla tappa reggiana è mancato Nicolas Tognato a causa di impegni di lavoro ma l’ala della Rebasket potrà rifarsi in una delle prossime tappe.

La nostra provincia potrebbe quindi avere ben tre finalisti alla quinta edizione che vedrà nell’ultima tappa tanti ospiti illustri, tra cui l’ex NBA Marco Belinelli. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA


 

Gruppo SAE (SAPERE AUDE EDITORI) S.p.A, Viale Vittorio Alfieri n.9 - 57124 Livorno - P.I. 0195463049


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.