sport

Utilizzo dei giovani in campionato La Bagnolese perde una posizione

I rossoblù scivolano al 14° posto della speciale classifica Lentigione sempre terzultimo, Correggese fuori dai giochi


28 dicembre 2021 Luca Cavazzoni


Luca Cavazzoni

reggio emilia. La Bagnolese con 148 punti scende dal tredicesimo al quattordicesimo posto, il Lentigione si conferma terzultimo a quota 52 e la Correggese prosegue il cammino già certa di chiudere ultima senza punteggio.

Per quanto riguarda le reggiane di Serie D, sono questi i nuovi attuali piazzamenti dopo la seconda classifica parziale del girone D relativa all’iniziativa “Giovani D valore” (aggiornata ora alla dodicesima giornata di andata).

Sostenuto dalla Lega nazionale Dilettanti, si tratta del progetto di monitoraggio delle società riguardo l’utilizzo dei giovani oltre a quelli già obbligatori per regolamento. I punteggi vengono attribuiti sulla base dello schieramento in campo (dal fischio d'inizio e fino almeno all'intervallo) dei giocatori classe 2001, 2002, 2003, 2004, 2005 e 2006, con premi in denaro che verranno poi assegnati a fine stagione alle prime tre società classificate di ciascun girone della Serie D.

In testa alla graduatoria del girone D svetta ancora il Fanfulla con 650 punti, al secondo posto c’è il Progresso a quota 455 e sul gradino più basso del podio irrompe con 346 punti il Sasso Marconi.

A fine stagione alla prima classificata verrà riconosciuto un premio di 25mila euro, mentre per la seconda e la terza in graduatoria i riconoscimenti saranno rispettivamente di 15mila euro e di 10mila euro.

Va ricordato che la Bagnolese ha una rosa molto giovane e scende sempre in campo con più Under rispetto a quelli per regolamento, ma i punteggi dimezzano oppure raddoppiano se il giocatore è in prestito da altre società oppure se proviene dal proprio settore giovanile (quest’ultima ipotesi non riguarda quindi la Bagnolese, che non ha vivaio a parte la Juniores nazionale affiliata al Progetto Intesa).

Il Lentigione ha notoriamente una rosa piuttosto esperta perché più adatta per lottare per il vertice, mentre in questa apposita graduatoria vengono anche assegnati dei bonus alle società attive nell’intero settore giovanile (dagli Allievi ai Pulcini).

La Correggese non è presa neppure in considerazione in quanto, come specificato nel regolamento pubblicato dalla Lega nazionale Dilettanti, vengono già escluse quelle società che non partecipano al campionato Juniores nazionali. Da tale torneo la Correggese si era ufficialmente ritirata poco dopo la diramazione dei gironi, ma il club biancorosso aveva già preso questa decisione dopo che quella che sarebbe dovuta essere la bozza della Juniores nazionale dei biancorossi aveva traslocato all'Athletic Carpi col patron Claudio Lazzaretti (compreso mister Gianni Pellacani, già annunciato nei mesi precedenti alla guida dei baby biancorossi). Non essendoci più i tempi tecnici per allestire un’altra squadra Juniores, la Correggese ha così rinunciato. La Lega nazionale Dilettanti era già al corrente, infatti inizialmente il girone E degli Juniores nazionali che comprende anche Bagnolese e Lentigione era a numero dispari con turno di riposo a rotazione, quindi è stato semplice riportarlo a dodici squadre.

Nella stagione 2018/19 la Bagnolese si aggiudicò il premio riguardo la valorizzazione e l’utilizzo del maggior numero di giovani nell’allora Eccellenza, ricevendo dalla Lega nazionale Dilettanti la somma di 12mila euro. Al primo posto si era classificata la Solierese, che però perse poi il diritto a tale premio in seguito alla retrocessione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Gruppo SAE (SAPERE AUDE EDITORI) S.p.A, Viale Vittorio Alfieri n.9 - 57124 Livorno - P.I. 0195463049


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.