sport

Il Valorugby corsaro nella tana delle Fiamme Oro

I reggiani tornano alla vittoria e conquistano 4 punti preziosi al termine di un match combattuto risolto da un guizzo di Dominguez


21 marzo 2022 Ginevra Del Bene Errico


ROMA. Vincono di un punto i reggiani a Roma contro le Fiamme Oro, ma che fatica! Una battaglia continua quella di ieri nella capitale tra due squadre determinate e mai rassegnate alla sconfitta. Ad avere la meglio, alla fine, il team che ha sbagliato meno, portando a casa il match per 23-24.

Inizia subito fortissimo il gruppo cremisi che, portandosi in attacco, assedia fin dal primo minuto la piazzola ospite. L’acca tuttavia risulta un obiettivo difficile per Di Marco che manca il bersaglio. Poco male per le Fiamme Oro che dopo appena due minuti trovano la falla nel muro avversario arrivando alla marcatura con Guardiano. L’assedio ai bastioni del Valorugby Emilia continua senza sosta, ma l’arciere Menniti-Ippolito non riesce a fare centro per due volte, lasciando a bocca asciutta i compagni. Nel frattempo prendono confidenza i Diavoli, schierando la loro arma più potente, il bulldozer degli avanti, che in 10 minuti riesce a ribaltare il risultato, mettendo a segno un’ottima doppietta, prima con Gerosa e poi con Du Preez.

Gli emiliani danno l’impressione di aver l’incontro in mano, rifiutando per 3 volte di piazzare l’ovale in favore della marcatura piena. Tuttavia i punti non arrivano e proprio allo scadere dei primi 40 minuti, i cremisi sono pronti a punire la superbia degli avversari, fissando il punteggio sul 10-14 grazie a un piazzato di Di Marco. L’incontro riprende ad alto ritmo con i padroni di casa che si riportano in vantaggio con Vaccari. La trasformazione tuttavia non arriva, neanche 7 minuti dopo quando viene assegnata la punizione. A far sognare gli atleti di Roberto Manghi invece arriva il cartellino giallo a Mariottini per placcaggio falloso. Il Valorugby Emilia questa volta non spreca l’occasione e porta a casa subito i 3 punti al piede, andando poi a caccia del colpo grosso.

A fare lo sgambetto tuttavia sono i Poliziotti che da posizione favorevole colgono di sorpresa i granata con un drop di Menniti-Ippolito. La marcatura ospite invece si farà attendere, arrivando solamente allo scadere dei 10 minuti di ammonizione, quando Dominguez troverà il varco nel muro avversario, portando i compagni ad un passo dalla vittoria. Le Fiamme Oro tuttavia non hanno ancora finito di dire la loro. A 9 minuti dallo scadere risalgono in campo e vanno a caccia del colpo grosso. A 2 minuti e mezzo dalla fine, impostando una maul avanzante con tutta la squadra impegnata a spingere, i romani trovano la meta. I Poliziotti tuttavia mancano il sorpasso e il Valorugby riesce a difendere e costringerli al fallo, portando a casa 4 sudatissimi punti, fondamentali per non lasciar scappare Rovigo in solitaria.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Gruppo SAE (SAPERE AUDE EDITORI) S.p.A, Viale Vittorio Alfieri n.9 - 57124 Livorno - P.I. 0195463049


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.