sport

Il poker di un super Lentigione manda al tappeto il Mezzolara

Al Camp Nov sesto sigillo dei rivieraschi che non calano la pressione sulle prime I reggiani di nuovo in campo domenica 24 aprile nel match con l’Aglianese 


16 aprile 2022 Mara Bianchini




sorbolo MEZZANI (Pr). Sesta vittoria consecutiva per il Lentigione che continua a stare attaccata alle prime della classe.

Il Rimini ormai è irraggiungibile ma il Ravenna con tre punti di distacco non è così lontano e con cinque partite ancora da giocare tutto può succedere. Rimane sempre al quarto posto il Mezzolara, che assieme alla Correggese è una delle rivelazioni della stagione. Il Mezzolara non va giudicato solo per il poker rimediato al Camp Nov perché è squadra che gioca bene la palla, con tanti giovani talentuosi e non a caso si trova fra le prime cinque di questa stagione. La formazione di Michele Nesi ha infatti dato del filo da torcere al Lentigione ma non è stato preciso sotto rete. Cosa che invece hanno fatto i padroni di casa che hanno sbagliato meno e ottimizzato al meglio le azioni. Trascinato da un Lorenzo Caprioni incontenibile il Lentigione è riuscito da subito a mettere zizzania nel reparto difensivo bolognese. Al 17’ l’attaccante serve Formato ma viene respinto da Malagoli. Un minuto dopo Caprioni riceve palla e crossa nuovamente in area per Formato dove Musiani nell’intervenire per anticipare l’attaccante manda in rete. Il vantaggio del Lentigione non dura però tanto perché al 25’ il Mezzolara trova il pareggio con Bertani che in mezzo ad una mischia dalla destra mette in rete il suo raso terra. La parità non piace a nessuna delle due e al 29’ è bravo Sorzi a chiudere bene su Semiao Granado servito da Cortesi. Per tutta risposta al 41’ Agyemang entra velocemente in area e viene atterrato da Barnaba. La direttrice di gara non ha dubbi e concede il penalty. Un minuto dopo è La Vigna a siglare il primo gol con la maglia del Lentigione.

Se il primo tempo è gradevole la ripresa si fa più avvincente e le azioni degne di nota iniziano già dai primi minuti. L’ovazione del pubblico però arriva al 10’ quando Caprioni dalla sinistra anziché tirare cede palla sul versante opposto a Staiti che con un destro dal limite dell’area trova la rete del 3-1.

Il Mezzolara non molla e, al 15’, Cortesi impegna Sorzi su punizione mentre due minuti dopo Faggi manda alto. Insidioso Landi al 20’ con un bel raso terra dalla destra che Dall’Osso prova ad alzare ma Sorzi anticipa. Al 22’ è il Lentigione a calare il poker con capitan Zagnoni che servito sul primo palo dal corner di Staiti mette alle spalle di Malagoli. Passa qualche minuto e al 27’ Sorzi si fa autore di una doppia parata prima sul tiro di Bernardi dalla destra poi su quella di Roselli dalla destra.

Le due squadre continuano a darsi battaglia. Al 34’ Sanat ruba palla sulla destra e con un bel diagonale lambisce il palo opposto.

Nel recupero Sala riceve in area, dribbla il portiere, tira ma sulla riga respinge Dall’Osso. Sul cambio di fronte è Melli a fare uguale con Sorzi ma sulla riga c’è Zagnoni. Nell’ultimo minuto di gioco è il Mezzolara a fare la voce grossa con Musiani che si rifà dell’autorete e realizza dalla sinistra battendo in contropiede la difesa locale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Gruppo SAE (SAPERE AUDE EDITORI) S.p.A, Viale Vittorio Alfieri n.9 - 57124 Livorno - P.I. 0195463049


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.