sport

Reggiana battuta in casa, la corsa verso la serie B è già finita

Calcio serie C: granata battuti anche nel ritorno dei quarti di finale playoff dalla Feralpisalò. Cremonesi risponde alla doppietta di Miracoli, ma la squadra di Diana viene sconfitta 2-1 ed è eliminata


20 maggio 2022


Reggio Emilia. La Reggiana subisce la più cocente delle sconfitte, la prima della stagione al Città del Tricolore, che vale la clamorosa eliminazione dai quarti di finale dei play off per la serie B. In semifinale passa meritatamente la Feralpisalò che ha vinto entrambe le partite: 1-0 all'andata e 2-1 al ritorno.

La Reggiana ha pagato a caro prezzo un primo tempo scellerato, castigata da un Miracoli che ha segnato una doppietta e colpito un palo. La squadra di Diana _ che a fine partita chiederà scusa a tutti, definendo un vero e proprio fallimento questa eliminazione _  ha giocato una ripresa coraggiosa e certamente apprezzabile ma occorreva maggiore fortuna e concretezza per poter pensare di ribaltare il risultato, anche se  ci ha provato fino alla fine, colpendo anche una traversa con il capitano Rozzio.

I granata non sono stati all’altezza di ciò che hanno fatto vedere in campionato, ma va dato merito alla Feralpisalò di aver mostrato gioco, personalità e grande condizione atletica.

I tifosi della Curva Sud hanno accompagnato la squadra negli spogliatoi con il grido “meritiamo di più” e bordate di fischi mentre il Gruppo Vandelli ha tributato un applauso alla squadra, nonostante l'eliminazione e il sogno infranto. Certamente l’amarezza per la mancata promozione avrà pesanti ripercussioni sul futuro della società e della squadra.

La Reggiana naufraga nello spazio di tre minuti sulle bordate di Luca Miracoli che mette a segno una doppietta (14 i suoi gol stagionali) che spacca la partita e ipoteca la qualificazione. Il primo su calcio di rigore per un fallo di Rossi su Balestrero e il secondo con una conclusione in diagonale imprendibile per Venturi. Tre minuti di autentico sbandamento per la squadra granata, che non avrà più la forza per recuperare.

Per la prima volta la Reggiana va negli spogliatoio nell'intervallo tra i fischi e all'inizio della ripresa la curva invita i giocatori con un esplicito coro “tirate fuori le palle”. La Reggiana inizia in effetti con un altro piglio la ripresa tanto che dopo due minuti trova con Cremonesi (sesto gol personale) il gol che riapre la partita, poi è Muroni con un tiro dalla distanza a scaldare i guanti a Liverani.

La Reggiana prova il tutto per tutto con Guglielmotti e Lanini ma non è fortunata nelle deviazioni e la difesa della Feralpisalò riesce sempre a fare muro.

A dieci minuti dalla fine l'arbitro vede una gomitata di Cremonesi e gli sventola il cartellino rosso. È la fine delle speranze dei granata che pure cercano l’assalto finale anche in inferiorità numerica, colpendo una traversa con Rozzio con la palla che colpisce il legno, sbatte sulla riga e esce. È la foto di un’annata in cui nulla è andato per il verso giusto.

IL TABELLINO

REGGIANA           1

FERALPISALO'    2

RETI: Miracoli 34’ (R), Miracoli 36’, Cremonesi 48’.
REGGIANA (4-3-3) Venturi; Luciani (Arrighini dal 72') Rozzio, Cremonesi, Contessa; D’Angelo (Muroni al 39′), Rossi, Sciaudone (Guglielmotti dal 38'pt) Rosafio (Neglia dal 64') Zamparo (Scappini al 71′), Lanini. All.Diana.
FERALPISALÒ (4-3-1-2) Liverani; Bergonzi, Legati, Bacchetti, Corrado, Hergheliogiu (Damonte al 77’), Carraro (Pisano all’85’), Balestrero, Di Molfetta (Guidetti al 66’), Miracoli (Spagnoli al 65’), Guerra (Siligardi al 76’). All. Vecchi.
Arbitro: Longo di Paola (Centrone e Ferrari. Quarto ufficiale:Giordano di Novara).
NOTE: Ammoniti Rossi (R) 32’pt, Cremonesi (R) 53’, Bacchetti (F) 54’, Corrado (F) 57 st, Legati (F) 76’, Guglielmotti (R) 83’. Espulso Cremonesi (R) 80’. Spettatori paganti circa 8.000

 

Gruppo SAE (SAPERE AUDE EDITORI) S.p.A, Viale Vittorio Alfieri n.9 - 57124 Livorno - P.I. 0195463049


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.