sport

Max Menetti è il nuovo coach della Pallacanestro Reggiana

Reggio Emilia: dopo quattro stagioni a Treviso, l'allenatore della doppia finale scudetto e delle vittorie dell'Eurochallenge e della Supercoppa, guiderà la Unahotels per le prossime tre stagioni


25 maggio 2022 Adriano Arati


Reggio Emilia. E chi l’ha detto che non si torna mai a casa? Contro ogni adagio letterario, Max Menetti è pronto ad affrontare una nuova avventura alla guida della squadra in cui è cresciuto, quella che ha portato ai picchi più alti, il simbolo della sua città.

In un mercoledì particolarmente intenso, la Pallacanestro Reggiana prima ha congedato ufficialmente coach Attilio Caja, il cui contratto scadeva il 30 giugno 2022, e ha siglato un accordo triennale con il 49enne Massimiliano “Max” Menetti; il contratto, valido fino al giugno 2025, prevede una doppia opzione d'uscita bilaterale al termine delle prime due stagioni.

Dopo quattro anni di distacco, in cui il tecnico reggiano ha sempre lavorato a Treviso sino all’esonero di poche settimane fa, le sorti della società biancorossa e dell’uomo che più di tutti ha simboleggiato il periodo d'oro dello scorso decennio tornano a incrociarsi nuovamente.

Sarà lui la base del nuovo progetto a medio termine voluto dalla proprietà, che punta a consolidarsi in campionato e in Europa partendo dalla conferma di tanti elementi di valore, Cinciarini in primis. E il rientro del coach che un decennio fa gli ha data piena fiducia potrebbe aiutare non poco.

Menetti, nato a Palmanova nel 1973, ha trascorso gran parte della sua carriera in Pallacanestro Reggiana, dove è stato vice allenatore dal 1997 al 1999, dal 2003 al 2009, con un periodo da capo-coach nel 2006-07 dopo l’esonero di Pasquali, l’anno del caso Lorbek chiuso con la retrocessione. Nel 2009-10 va a Montegranaro con Frates, nel 2010-11 torna a Reggio nella travagliatissima stagione conclusa con la salvezza in A2 all’ultima giornata. Nel settembre 2011, la sua Trenkwalder inizia la cavalcata: promozione in serie A, playoff al primo anno, vittoria dell’Eurochallenge nella seconda (la prima targata Grissin Bon), due finali scudetto consecutive e una semifinale di Eurocup. Il suo bilancio reggiano parla di 369 partite allenate, con cinque playoff ottenuti e altrettante qualificazioni alla Coppa Italia.

Nelle ultime quattro stagioni ha guidato il Treviso Basket. All’esordio ha ottenuto promozione e Coppa Italia di Serie A2, in A ha portato i veneti ai playoff e alla qualificazione Champions League. È stato esonerato nell’aprile scorso.

Gruppo SAE (SAPERE AUDE EDITORI) S.p.A, Viale Vittorio Alfieri n.9 - 57124 Livorno - P.I. 0195463049


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.