tempo-libero

In attesa del concerto al Valli, Loredana Bertè fa scintille con il suo “Manifesto Tour”

La cantante sarà al Municipale il prossimo 14 aprile mescolando nuovi brani a intramontabili successi. Biglietti disponibili su ticketone


20 marzo 2022


REGGIO EMILIA. Cresce l’attesa per il concerto che tra meno di un mese porterà Loredana Bertè al Teatro Municipale Valli.

La signora del rock non ha certo voglia di fermarsi: «Si riparte! Non vedo l’ora di essere sul palco», aveva scritto l’artista sui social in vista della ripresa della tournée, pronta a cantare il nuovo album, “Manifesto”, e i grandi successi di sempre nel lungo tour teatrale.

Dopo la strepitosa performance sanremese insieme ad Achille Lauro, super Loredana si è messa in viaggio con il tour che il prossimo 14 aprile toccherà Reggio Emilia. E a stretto giro, dalle primissime date live, trapelano anche le prime impressioni sullo spettacolo.

Il “Manifesto Tour” – meglio non girarci troppo attorno – è una bomba... come direbbe la stessa cantante. Una centrifuga di icone, suoni, pezzi di storia e stati d’animo.

Un grande tributo al pop in cui dentro c’è davvero di tutto. È come un baule pieno di giochi, fotografie, ricordi, ma anche di frammenti di presente, che viene magicamente aperto ogni sera. «Manifesto – racconta la cantante – è una parola molto importante, addirittura citata già da Dante: per il poeta “farsi manifesto” significa esprimere tutte le proprie idee. Attraverso le canzoni, ho voluto mettere in evidenza il mondo che stiamo vivendo, in tutte le sue sfaccettature. Chi ascolta può capire molto bene. La figura che voglio maggiormente raccontare è la donna e il suo mondo».

E a proposito è toccante “Ho smesso di tacere”, il brano scritto per lei da Luciano Ligabue, in cui si affronta il tema della violenza sulle donne: «Per smettere di tacere, serve coraggio, e a te, Loredana, il coraggio non è mai mancato», ha detto il Liga in un reciproco scambio di ringraziamenti.

Quello di “Manifesto” è un live che segue la grafica del nuovo album e la locandina del tour, ispirata a quella pop arte che la stessa Bertè ha vissuto in prima persona con le sue frequentazioni della Factory di Andy Warhol.

Fu lo stesso Warhol a regalarle un video clip, “Movie Movie”, la cui versione integrale sarà proiettata nei ledwall durante il concerto.

Ma è tutto il mondo Bertè ad andare in scena. In sette sul palco e tra questi anche Aida Cooper e l’attuale batterista di Ligabue, Ivano Zanotti, per una scaletta che riesce a tenere insieme i grandi successi del presente – come “Lacrime in limousine” scritta da Fedez, “Non ti dico no” tormentone cantato con i Boomdabash – con brani del calibro “Io resto senza vento”, con la chitarra di Pino Daniele, e “Dedicato” canzone figlia del grande Fossati. E poi “Mare d’inverno”, “La Luna bussò”, “Sei bellissima” e tutte le altre. Non c’è niente da fare: Loredana è Loredana, da sempre. Da quando “importò” il reggae in Italia. Unica e iconica in un concerto che sarà ancora più intimo e intenso grazie alla magica atmosfera che solo il teatro può dare.

I biglietti per il concerto al Valli (14 aprile, ore 21) sono disponibili su ticketone. Per maggiori info: prevendite@arcire.it, 0522-392137 (Arci) oppure 0522-458811 (Teatro Valli).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Gruppo SAE (SAPERE AUDE EDITORI) S.p.A, Viale Vittorio Alfieri n.9 - 57124 Livorno - P.I. 0195463049


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.