tempo-libero

I Clan Destino per Ghezzi a Correggio

La band questa sera al teatro Asioli in un concerto benefico Sul palco saliranno anche il Liga, l’intera “Banda” e tanti ospiti 


18 giugno 2022 Adriano Arati


Correggio Una grande festa per Ghezzi, un grande ritrovo di vecchi amici dei tempi belli. Si allarga sempre più, trasformandosi in un gustosissimo momento di ritrovo per gli appassionati del rock anni ’90, il programma di “Grazie Ghezzi”, il concerto benefico dei Clan Destino in programma questa sera (ore 21) al teatro Asioli. A fianco della band reggiana, gruppo di Luciano Ligabue dal 1989 al 1994 e di recente protagonista al Campovolo, saliranno sul palco parecchi ospiti, a partire dallo stesso Ligabue. Ma non solo: l’elenco prevede a oggi il fondatore dei Timoria Omar Pedrini, quello dei Rats Wilko Zanni e l’intera “Banda”, la formazione che sostituì i Clan Destino al fianco di Ligabue dalla metà degli anni ’90. L’occasione d’altronde è speciale.

Il concerto correggese sarà la prima presentazione reggiana del nuovo disco, “L’essenza”, e soprattutto un modo concreto per aiutare i parenti di Luciano Ghezzi, bassista della band dagli inizi sino allo scioglimento di metà anni ’90 e poi presente nelle varie riunioni.

Ghezzi è morto improvvisamente il 2 ottobre 2020, lasciando tre figli adolescenti, la sua scomparsa ha portato gli altri tre componenti della formazione – Gigi Cavalli Cocchi alla batteria, Max Cottafavi alla chitarra e Gianfranco Fornaciari al canto e alla voce – a ritrovarsi per un omaggio, un brano chiamato “L’essenza”, con Mirco Consolini al basso. Da lì è partita la scintilla che ha portato a registrare l’omonimo disco nello studio dell’amico Ligabue e ora a “Grazie Ghezzi”, l’evento benefico di stasera. “L’essenza” ha permesso di riprendere un discorso interrotto prematuramente trent’anni fa. Buona parte del rock emiliano più classico di quel periodo si è dato appuntamento.

Ligabue suonerà in un brano, anche il fratello Marco interverrà, in altri momenti si uniranno appunto le voci e le chitarre di Pedrini e di Wilko Zanni, amici dai tempi gloriosi dei tour insieme con Timoria e Rats. Sarà della partita il chitarrista Eugenio Cattini e l’intera “Banda” al completo: il chitarrista Federico Poggi Pollini, il più longevo dei collaboratori di Ligabue, gli ex Rockin’ Chairs Roberto Righetti al basso, Mel Previte alla chitarra e Roberto Pellati alla batteria. Sempre dallo stesso circolo, arriveranno il chitarrista Nicolò Bossini e il tastierista Luciano Luisi. Uno scenario che permetterà di spaziare fra vari organici per affrontare brani autografi, qualche cover classica e qualche ripescaggio dai vasti cataloghi degli ospiti dell’Asioli. Grazie Ghezzi, per davvero. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Gruppo SAE (SAPERE AUDE EDITORI) S.p.A, Viale Vittorio Alfieri n.9 - 57124 Livorno - P.I. 0195463049


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.